MASSIMO CAPUTI: «ECCO LA MIA TOP 11»


«Sneijder? ha finito ormai il suo tempo all`Inter«
RSS
24/12/2012 -

Dopo avervi chiesto di scegliere i migliori giocatori del 2012 ruolo per ruolo, noi della redazione de "IlCalcio24" abbiamo intervistato in esclusiva Massimo Caputi, chiedendogli di stilare tra l'altro la sua top 11;

"Allora, sicuramente Marchetti in porta, difesa con Lichtsteiner e De Sciglio esterni, Barzagli e Ogbonna centrali: Pirlo, Vidal e Marchisio a centrocampo, El Shaarawy, Lamela e Cavani in avanti. In panchina? sarebbe troppo facile dire Conte, mettiamo Montella: per tutto quello che ha fatto l'anno scorso a Catania e quest'anno a Firenze ci sta!"

Dicembre è tempo di Pallone d'oro: "Io lo darei a Messi: ci sono tanti altri giocatori bravi come Iniesta e Xavi però io sceglierei ancora lui."

Capitolo Champions: "Nel calcio dagli ottavi in poi non c'è niente di scontato però è anche vero che il Celtic è un avversario nettamente alla portata della Juve: tra tutte quelle che potevano capitare era impossibile che andasse meglio. I bianconeri hanno l'80% di possibilità di passare il turno. Il Milan? Tra Pato e Robinho terrei, visto il rendimento, Binho. Se deve migliorare la squadra rossonera lo deve fare in difesa e a centrocampo. Se li cede entrambi secondo me dovrebbe investire su questi due reparti: in avanti con El Shaarawy, Pazzini, Bojan, etc etc, secondo me sono sulla buona strada. Io, comunque entrambi non li venderei: ne leverei uno solo."

Il colpo di questo mercato però molto probabilmente sarà Sneijder: "Io credo che il giocatore abbia finito il suo tempo all'Inter oramai perchè quello che è accaduto non promette niente di buono e gli stimoli del giocatore sono diminuiti: la cosa più importante però è che l'Inter, attraverso la cessione di Sneijder, possa comunque da una parte risparmiare, dall'altra puntellare una rosa che comunque può essere migliorata soprattutto dietro e in mezzo."

A inizio anno Caputi, sempre intervistato da noi, aveva pronosticato la Fiorentina come grande sorpresa del campionato: detto-fatto. "Sono contento d'averci azzeccato: la Fiorentina è proprio una gran bella squadra. Sorprese da qui in avanti? non credo, ormai lotteranno per l'Europa queste sei, sette squadre che stanno dietro la Juve. Il Napoli? c'è stato un calo sia sul punto di vista atletico che su quello nervoso. Inoltre poi secondo me sta influendo sul periodo no anche il fatto che Mazzarri non è stato bene fisicamente, che comunque non sarà l'allenatore del Napoli la prossima stagione, l'incubo penalizzazzione e la squalifica di Cannavaro. Scudetto? La Juve è padrone del suo destino ormai in campionato: o lo vince o lo perde. Non credo che ci sia qualche squadra in grado di poterselo prendere questo campionato. I bianconeri sembrano nettamente più forti e con delle certezze e con quella maturità che le altre squadre per un motivo o per un altro non hanno."

 

Luca Bonaccorso

Le nostre Esclusive

notizie calcio
Lea Di Leo si confessa: tra sesso, ricatti e calciatori coinvolti
di Luca Bonaccorso, Sabato 20 Aprile 2013
Anastasi: «Juventus nettamente favorita contro il Torino»
di Salvino Cavallaro, Venerdì 19 Aprile 2013
Massimo Caputi: «Ecco la mia top 11»
di Luca Bonaccorso, Lunedì 24 Dicembre 2012
ESCLUSIVA ILCALCIO24 - Juventus, Inter e Campionato visti da Anastasi e Mazzola
di Salvino Cavallaro, Sabato 03 Novembre 2012